Le Notizie ‘Fake’

Purtroppo abbiamo oramai tutti sentito del termine ‘Fake News’ – le notizie false. Più terribili sono i ‘fake people’, cioè le persone false – false perché tradiscono le più alte qualità necessarie per una vita sociale di armonia, di colloquio e di scambio d’idee – insomma di pace e bene. Queste persone non conoscono lealtà, non capiscono generosità e sono assolutamente ignoranti della parola’ onestà’.

Negli ultimi anni siamo stati assaliti da un’altra ‘fakeness’: ’fake letters’, cioè lettere false. Qui non si parlano d’imbrogli: per esempio, come fare più soldi, come avere una carnagione più bella, come pagare meno per il gas. Quegli imbrogli si possono subito (o quasi subito) identificare se uno possiede un minimo di scaltrezza. No. Queste ‘fake letters’ propongono di venire da associazioni conosciute bene da noi nella Lucchesia. Sono associazioni di alto valore culturale, sociale e morale.

Purtroppo, però, l’identità di certe di queste associazioni è stata rubata – come anche sappiamo che le nostre identità possono essere rubate, particolarmente da sistemi elettronici – di recente, alcuni miei amici su ‘facebook’ hanno avuto le loro pagine ‘hacked’, violate, e hanno dovuto fare appello a questo pericolo.

Dal 2012 anche noi abbiamo ricevuto ‘fake letters’ che si sofisticano di essere state mandate da associazioni o fondazioni. Diamo tre esempi.

Si suppone che questa sia mandata dall’associazione culturale ‘Il Mammalucco’, presieduta da un rispettato giornalista, che ha dato cosi tanta gioia e organizzato belle festività nel nostro comune.

Questa si suppone sia mandata dalla Fondazione Montaigne, che ha contribuito così enormemente alla cultura e la consapevolezza storica del nostro comune sotto la sua direzione impeccabile.

Questa si suppone sia mandata dall’associazione culturale ‘Il Muro Magico ’, una splendida organizzazione fondata a Roma e che quest’anno conduce un concorso letterario in compagnia con i comuni di Bagni di Lucca e La Spezia.

L’arrivo di queste lettere ci è apparso strano poiché conduciamo le nostre comunicazioni con tutte tre le associazioni tramite telefono o email. In ogni caso abbiamo subito chiesto i dirigenti delle associazioni se ci hanno inviato una lettera. ‘Certamente no. Comunichiamo con Lei con email e mandiamo avvisi come allegati,’ ci hanno confermato.

Qual è il contenuto di queste lettere ‘fake’? Poveri versi insultanti con le solite parole e frasi che si possono benissimo leggere googlando (per esempio) ’frasi insultanti’.

Ora ci domandiamo che meglio ha da fare quella persona che ora ha commesso due reati: ingiuria contro di noi e, più gravemente, furto d’identità del nome di onorevoli associazioni, una trasgressione punibile con reclusione sotto la legge 494 bis.

In ogni caso, comunque, i presidenti delle varie associazioni alle quali abbiamo notificato queste ‘lettere fake’ sono stati molto gentili verso di noi, scusandosi e ovviamente facendo denuncia tramite la polizia postale poiché, più che altro sono le loro associazioni che sono state offese.

Si dice che un bel gioco dura poco. Questo non è un bel gioco ed è già durato troppo a lungo: per noi e per le nostre rispettate associazioni.

Da qualche tempo pensiamo veramente che colui che ci manda queste missive sia malato di mente. Di recente ci sono stati degli sviluppi che hanno pressoché puntato il dito al presunto. Il fatto è che psicologicamente tali individui malati serbano l’ambizione di essere finalmente scoperti. Tra poco si potrà individuare chi è. Ci sarà forse qualche notizia ma speriamo proprio che, invece di reclusione, sanzione e pagamento di danni alle associazioni (e a noi) che ha insultato, sia invece certificato malato di mente e messo sotto corretta medicazione o inserito in una struttura apposita.

Avete voi, cari lettori, mai avuto tal esperienza di furto d’identità, o di persona o di una vostra associazione in questa maniera?  Talvolta il furto d’identità può diventare più grave del furto di articoli materiali poiché cerca di violare proprio l’anima e l’intimità di una persona e anche di una comunità, insultando non solo loro ma anche il benessere e il condotto di una dignitosa vita sociale e civile.

 

Advertisements

2 thoughts on “Le Notizie ‘Fake’

  1. Da Marco Nicoli: ‘Mi spiace.. come associazione ci siamo tutelati presentando esposto contro ignoti ai Carabinieri… è una brutta cosa, spero venga scoperto davvero il responsabile ……

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s